Polpette con patate, bietola, pancetta e cuore di mozzarella filante

Niente è più indicato per risvegliare un blog un pò addormentato di una gustosa polpetta. Questa è saporita ed invitante, abbastanza da convincermi a sperimentare anche se io, sulle polpette, sono estremamente tradizionalista. Va servita accompagnata dalla sua salsina verde, magari sopra una fogliolona di bietola, ma ho preferito presentarla in un momento più informale, appena uscita dall’olio incandescente al massimo del suo calore e colore.

Polpette con patate, pancetta, bietola e cuore di mozzarella filante

Ingredienti
– 300 grammi di manzo tritato
– 50 grammi di cubetti di pancetta
– 1 mozzarella
– 150 grammi di patate
– 100 grammi di foglia di bietola
– 2 cucchiai di parmigiano
– 25 grammi di filetti di acciuga sott’olio
– 25 grammi di capperi sotto sale
– mazzetto di prezzemolo
– due spicchi d’aglio
– un uovo
– olio extravergine di oliva per la salsa, di semi per friggere
– sale e pepe, q.b.

La preparazione

Metto sul fuoco una pentola d’acqua, e lesso le patate. Nel frattempo taglio la mozzarella a dadini e la metto a sgocciolare. Passo la patata lessa nello schiacciapatate, e metto la purea in una terrina. Aggiungo la carne macinata, la pancetta, il trito di bietola sufficientemente fine da non costituire un problema nella fase in cui si andranno a formare le polpette.

Sbatto l’uovo, con una macinata di sale e una di pepe, lo aggiungo al composto e completo l’impasto con il grana. Comincio a formare le polpette, mettendo nel cuore di ognuna un dadino di mozzarella, poi le passo nella farina e le metto nel frigo per qualche minuto.

Intanto metto nel mixer i due spicchi d’aglio, i capperi dissalati, il prezzemolo e le acciughe. Metto il trito in una ciotola e aggiungo qualche cucchiaio di olio extravergine di oliva fino a dare la giusta consistenza e sapore alla salsina.

Friggo le polpette nell’olio di arachidi ben caldo, quando sono dorate le asciugo con la carta da cucina e infine le passo nei piatti, guarnendo con la salsa preparata.

This entry was posted in Ricette and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *