Pasta saltata in padella sedano e salmone

Quasi sempre la scelta della ricetta (e quindi il post di saledolce che ne potrebbe seguire) è dettata dalla disponibilità di tempo. In questo caso io e Olivetta stavamo rientrando in casa piuttosto affamati dopo un ennesimo giro di incombenze determinate dal cambio di abitazione e abbiamo deciso di sperimentare questo spunto (da Sale&Pepe), utilizzando dei capunti, una pasta pugliese abbastanza simile alle orecchiette.

Pasta saltata sedano e salmone

Mentre i capunti (180gr per due) cuociono, e avendo cura di scolarli ben al dente, soffriggo 100 grammi di filetto di salmone tagliato a dadini in due cucchiai d’olio per due o tre minuti, poi spengo la fiamma, aggiungo il sedano a dadini (in parti circa uguali al salmone), regolo di sale e di pepe.
In un’altra casseruola tosto della mollica di pane per due o tre minuti, poi aggiungo un filo d’olio e lascio sfrigolare per ancora per un minuto, quindi passo sulla carta assorbente per eliminare l’eccesso d’olio.

Riaccendo la fiamma sotto il salmone, scolo i capunti al dente e li passo nella padella del salmone dove li salto per un minuto amalgamandoli con il condimento, tolgo dal fuoco, spolvero con la mollica e passo nei piatti.

This entry was posted in Ricette and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

One Response to Pasta saltata in padella sedano e salmone

  1. Pingback: Notizie dai blog su Ricette: Antipasto: crocchette di salmone

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *