Scuola di risotto

Approfittando di una serie di foto scattate durante la preparazione del risotto al profumo di amaretto ecco a voi la “scuola di risotto”, ovvero le istruzioni pressocchè generali per la realizzazione di qualsiasi tipo di risotto, o quasi.

Passo numero 1: preparare un soffritto di cipolla, io Foakleys On sale preferisco usare lo scalogno, generalmente più delicato. Qusto soffritto va preparato con burro, o olio più burro, a seconda da quanto siete appassionati di grassi saturi.

Risotto al profumo di amaretto

Secondo passo: dorare il riso in questo soffritto, mescolando con cura.

Risotto al profumo di amaretto

Terzo passo: appena il riso è dorato, va sfumato. Essendo questa una scuola di risotto basico, direi sfumato con vino bianco.

Risotto al profumo di amaretto

Quando il vino bianco si sarà sufficientemente asciugato, inizieremo ad aggiungere il primo mestolo di brodo. La scelta fra brodo di carne, verdure o pesce è ovviamente guidata dagli ingredienti che caratterizzeranno il risotto. Il riso cuocerà restando sempre completamente immerso nel brodo.

Risotto al profumo di amaretto

Ormai prossimi alla cottura procederemo a mantecare il riso, generalmente con l’aggiunta di burro e parmigiano grattugiato. Nella foto vediamo la panna, in genere a questo punto si procede spegnendo la fiamma e mescolando energicamente.

Risotto al profumo di amaretto

Come ultimo passaggio generalmente si incorporano gli ingredienti “specifici” del risotto che si è preparato, in questa foto vediamo l’aggiunta di scorza di limone, amaretto sbriciolato e formaggio grattugiato che conclude la preparazione del risotto al profumo di amaretto.

This entry was posted in Ricette and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *