Pasta con le sarde alla siciliana

Una delle mie ricette preferite, nonchè una di quelle pagine di saledolce che continuano a ricevere un numero importante di visite senza che io me ne occupi adeguatamente. http://www.gooakley.com/ Stasera, visto il vago senso di colpa dato dal fatto di aver trascurato il blog per più di qualche giorno, intendo riparare. Le foto resteranno quelle fatte con il Nokia tempo addietro, ma almeno un minimo di descrizione per far seguire il giro della preparazione.

La prima foto è dedicata agli ingredienti in posa:
– 3 filetti di sarde sotto sale, accuratamente dissalati in acqua corrente e asciugati
– finocchietto selvatico, sbollentato e sminuzzato
– aglio tritato, uno spicchio
– uva sultanina, un cucchiaio, ammollata e strizzata
– pinoli, un cucchiaio
– cipolla da soffriggere

Pasta con le sarde alla siciliana

La seconda invece riguarda le sarde (400g), freschissime, pulite asportando la testa e la lisca. Le sarde vanno fatte dorare in padella da entrambi i lati.

Pasta con le sarde alla siciliana

Dall’altro lato si fanno rosolare i 3 filetti in tre cucchiai d’olio, dove avremo fatto appassire la cipolla e l’aglio sminuzzato. Si aggiungono: finocchietto, uva sultanina, pinoli, si lascia soffriggere per un minuto e si aggiunge lo zafferano (1 bustina) diluito in un 1dl d’acqua. Come Ray Ban outlet si dice in questi casi: regoliamo di sale e di pepe. A questa salsina si uniscono le sarde rosolate, le lasciamo ad insaporirsi per un paio di minuti.

Pasta con le sarde alla siciliana

Nel frattempo l’acqua usata per sbollentare il finocchietto sarà stata riportata al bollore, ed utilizzata per cuocere 350grammi di bucatini. Questi saranno conditi con il sughetto ottenuto sopra.

Pasta con le sarde alla siciliana

Tutto in forno per 10 minuti, a 220 gradi.

Pasta con le sarde alla siciliana

A queto punto la pasta con le sarde è pronta, per essere passata nei piatti.

Pasta con le sarde alla siciliana

p.s.
Fra i buoni propositi che animano saledolce e che, in un futuro lontano ma meraviglioso, voglio proprio mettere in pratica, c’è quello di dotare questa ricetta di foto migliori che le facciano giustizia.;)

This entry was posted in Ricette and tagged , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *