Purè di patate

Dopo le patate al forno, volendo insistere sul tema delle preparazioni di base, ho pensato ad un purè di patate.

WP_20151208_21_18_52_Pro

Ingredienti:
– 800gr di patate
– 40gr di burro
– 0,7Lit latte

– sale e parmigiano grattugiato, qb

La preparazione

Lavo le patate e le dispongo in una pentola di acqua salata. Porto a bollore e faccio lessare per 30 minuti.

Passo le patate lesse con lo schiacciapatate, e intanto scaldo il latte. In una pentola larga, col fuoco basso, scaldo il burro, e lo incorporo alla patata schiacciata. Incorporo tutto il burro, e passo ad incorporare il latte caldo cuocendo il purè fino a quando è cremoso e senza grumi, mescolando con un cucchiaio di legno.

Prima servire aggiusto di sale, e aggiungo una spolverata di parmigiano grattugiato.

Posted in Ricette | Leave a comment

Quando all’improvviso hai voglia di patate al forno, e all’improvviso torna la voglia di cucinare

A volte vien voglia delle cose così, senza un motivo particolare. Voglia di patate al forno, e voglia di cucinarmele con le mie mani. Mi è successo, ad esempio, ieri e sono venute fuori queste patate al forno. Ricetta semplice, ma sarà poi davvero così semplice?

 

Prima di accingermi ho fatto qualche lettura, ed ho deciso di sperimentare alcuni passaggi che spesso non sono parte delle patate al forno più rustiche e casalinghe:
– i risciacqui in acqua fredda delle patate tagliate, per eliminare un po’ di amido e aumentare la croccantezza
– un veloce passaggio in acqua bollente, prima del passaggio in forno
– il finale di cottura con l’utilizzo del grill, per ottenere una perfetta doratura
– la salatura tardi nel processo di cottura

Sono molto contento del risultato in termini di gusto e doratura, avrei voluto ancora un po’ di croccantezza. Probabilmente la varietà di patata che ho usato era molto ricca di amido.

Gli ingredienti:
– 1Kg di patate
– due spicchi d’aglio
– un rametto di rosmarino
– sale

La preparazione

Metto l’acqua sul fornello, e il forno a preriscaldarsi a 200 gradi.

Intanto taglio le patate a pezzi, e le passo in acqua fredda a perdere un po’ di amido per qualche minuto, le risciacquo un po’ di volte.

Preparo anche il rametto di rosmarino, sminuzzo una parte degli aghi.

Appena l’acqua bolle, le sbollento per 2/3 minuti. Intanto ungo abbondantemente una teglia, la mia non è abbastanza grande per avere un solo strato di patate ma quello sarebbe lo scenario perfetto. Aggiungo anche due spicchi d’aglio in camicia, uno lo schiaccio e l’altro resta intero.

Scolo le patate per benino, le passo nella teglia. Distribuisco il rosmarino sminuzzato e metto il rametto. Non aggiungo sale per il momento, ma irroro bene con olio EVO.

Inforno per 30 minuti a 200 gradi, forno statico.

Al termine dei primi 30 minuti mescolo in modo da rendere la cottura uniforme, la teglia torna in forno per un secondo round di 20 minuti stessa temperatura e modalità.

La cottura ormai è in dirittura di arrivo, mescolo nuovamente le patate, stavolta salo usando un buon sale marino (come si dice in questi casi, qb) e la teglia torna in forno per gli ultimi 10 minuti. Lascio tornare il forno a piena temperatura, poi chiudo la cottura con un colpo di grill.

Posted in Ricette | Leave a comment

Fiori di zucca fritti

I fiori di zucca sono uno di quegli ingredienti talmente deliziosi che vorrei mangiarli così, per la paura che ho rovinarli.

Spesso vengono farciti, cosa che non mancherò di fare presto, ma per questo primo incontro col delizioso fiorellino ho deciso di stare sul semplice. Pulizia del fiore, una pastella minimale, un tuffo nell’olio: dorati, fragranti, gustosissimi.

DSC_0078

Gli ingredienti:

fiori di zucca
farina, birra molto fredda, sale
olio di semi

 

La preparazione

Prima di tutto pulisco i fiori, li apro e rimuovo il pistillo nel mezzo. Poi li sciacquo delicatamente in acqua fredda, e infine li asciugo su un panno. Questo video da YouTube, spiega in maniera chiarissima.

In una ciotola preparo la pastella: farina, un bel pizzico di sale e birra ghiacciata fino ad ottenere una pastella non troppo liquida. Tuffo i fiori nella pastella ricoprendoli in maniera uniforme.

Per friggere uso un pentolino molto stretto, e olio di semi. Ogni fiore resta immerso nell’olio bollente fino a quando non è ben dorato.

 

Posted in Ricette | Leave a comment